COVID-19, ORDINANZA N.46 DEL 9 MAGGIO 2020 DEL PRESIDENTE DE LUCA - CONTROLLI INGRESSI REGIONE E ISOLE - USO MASCHERINE IN AREE PUBBLICHE - IN VIGORE DALL'11 MAGGIO 2020 AL 17 MAGGIO 2020

La categoria

09/05/2020

9 MAGGIO 2020
AVVISO PUBBLICO

COVID-19, ORDINANZA N.46 DEL 9 MAGGIO 2020
DEL PRESIDENTE DE LUCA:
CONTROLLI INGRESSI REGIONE E ISOLE
USO MASCHERINE IN AREE PUBBLICHE
IN VIGORE DALL'11 MAGGIO 2020 AL 17 MAGGIO 2020

Il Presidente Vincenzo De Luca ha firmato l'Ordinanza n.46 del 9 Maggio 2020 con ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

In particolare, su ingressi e spostamenti l'ordinanza prevede per le isole:

Spostamenti da altre regioni italiane e dall’estero:

- divieto di raggiungere le isole con mezzi privati da diporto, tenuto conto dell’esigenza di controllare gli sbarchi;
- obbligo per i viaggiatori di imbarcarsi unicamente con traghetti di linea e dalle sole stazioni di Napoli Porto di Massa e Pozzuoli;
- obbligo della prenotazione online;
- obbligo di presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i controlli;
- obbligo per tutti i viaggiatori di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea ed al test rapido Covid-19;
- divieto di imbarco per i viaggiatori che presentano una temperatura corporea pari o superiore a 37,5°C;
- divieto temporaneo di imbarco per i viaggiatori che risultano positivi al test rapido Covid-19, con disposizione della sorveglianza fiduciaria, in attesa dell’esito del tampone molecolare nasofaringeo.

Spostamenti infraregionali:
- divieto di raggiungere le isole con mezzi privati da diporto, tenuto conto dell’esigenza di
controllare gli sbarchi;
- obbligo per i viaggiatori di imbarcarsi unicamente con traghetti e aliscafi di linea dalle
stazioni di Napoli Porto di Massa, Napoli Beverello, Pozzuoli, Castellamare di Stabia e Sorrento;
- obbligo di presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i controlli;
- obbligo per tutti i viaggiatori di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, in caso di temperatura pari o superiore a 37,5°C, a test rapido Covid-19;
- divieto di imbarco per i viaggiatori che presentano una temperatura corporea pari o superiore a 37,5°C;
- divieto temporaneo di imbarco per i viaggiatori che risultano positivi al test rapido Covid-19, con disposizione della sorveglianza fiduciaria, in attesa dell’esito del tampone molecolare nasofaringeo.

CLICCATE QUI PER CONSULTARE
L' ORDINANZA N. 46
IN FORMATO PDF

indietro

torna all'inizio del contenuto